Family Play Center

Sta per iniziare a grande richiesta una nuova stagione dedicata alle famiglie. Un modo originale di passare del tempo con i propri figli e condividere con loro momenti divertenti ed indimenticabili. Il gioco, ormai tutti i genitori lo sanno, è fonte primaria di apprendimento e crescita: è importantissimo, sin dalla più tenera età, per stimolare la creatività, la sensibilità e lo spirito d’osservazione dei nostri bambini ed è altrettanto fondamentale per consentire loro un corretto e armonioso sviluppo psicomotorio.

Coordinare i movimenti, rapportarsi con lo spazio e gli oggetti intorno e destreggiarsi con i primi giochi che coinvolgono le diverse parti del corpo: sono attività che progressivamente il bambino apprende, proprio attraverso il gioco, e che lo rendono consapevole e più sicuro di sé. C’è una categoria di giochi che i bambini amano sin da quando riescono a gattonare e che assolvono un compito importante da questo punto di vista: sono i cavalcabili, giocattoli anche dalle grandi dimensioni, il cui utilizzo prevede non solo l’uso delle manine, ma del corpo intero. Si parte dal classico cavallo a dondolo, munito di pattini, che rimane fermo sul posto ma che consente al bambino di oscillare, tenendosi saldo in sella: coordinazione per montare in groppa, equilibrio e un po’ di forza per rimanere saldi garantiscono il divertimento. Per i bambini un po’ più grandicelli si passa alle due/tre/quattro ruote cavalcabili.

Una volta superata la fase di approccio in cui mamma e papà possono guidare, si lascia il bambino libero di spingere con le proprie gambine e di imparare a dosare la spinta e la velocità, anche in relazione alla direzione. Interessante alternativa ai cavalcabili con ruote, sono quelli gonfiabili, solitamente con forme di animali, su cui il bambino siede per procedere a balzi: inutile dire che qui forza, coordinazione ed equilibrio si consolidano al meglio. il gioco è importante per l’apprendimento, per la creatività, per lo sviluppo della capacità logiche e cognitive, per percorrere in modo armonico le tappe che conducono verso il traguardo dell’autonomia.

Uno dei più bei regali che si possono fare a un figlio è quello di giocare bene con loro ed è consigliabile scegliere un gioco che piaccia a entrambi e non solo al bambino. In questo modo il piccolo, percependo con chiarezza che anche la mamma o il papà si stanno divertendo, a sua volta si divertirà molto di più di quanto non accadrebbe se i genitori si annoiassero (come non di rado accade a un adulto quando gioca con un bambino).